``Il bambino non impara perché gioca, ma gioca per imparare``

B. Aucouturier

 

Cosa è la psicomotricità funzionale?

La Psicomotricità Funzionale, scienza fondata dal Prof Jean Le Boulch, è un procedimento globale e pluridisciplinare che tiene presenti gli sforzi d’aggiustamento motorio della persona nelle diverse situazioni e contribuisce all’organizzazione funzionale e alla condotta dell’atteggiamento umano, sia che essa sia strumentale o mentale.
Si applica sia a coloro che hanno uno sviluppo normale o che presentano disarmonie o sono disabili sia a soggetti di ogni età, con lo scopo di agire sullo sviluppo funzionale della persona al fine di facilitarle l’apprendimento e la funzione di aggiustamento

 

Chi è lo psicomotricista funzionale?

Lo Psicomotricista Funzionale è lo specialista che favorisce lo sviluppo della persona per mezzo del movimento; il suo intervento educativo, basato sui bisogni e sulle peculiarità di ogni individuo, ha come obiettivo quello di promuovere nella persona di ogni età le potenzialità che le consentano di eseguire un movimento conveniente e adeguato per ogni situazione, un modo di essere efficace sull’ambiente attraverso un’azione giusta nel momento adatto

 

Campi di applicazione :

  • Difficoltà motorie, di motricità fine, di coordinazione
  • Difficoltà e Disturbi dell’apprendimento
  • Lavoro su prerequisiti scolastici
  • Disfunzionalità specifiche come ritardo mentale, Deficit di attenzione e iperattività, Difficoltà di linguaggio, Disturbi generalizzati dello sviluppo, Instabilità motoria (ipercinetici).
  • Ritardi psicomotori globali, Difficoltà tonico-emotive (come stress), Disagi gestuali motori, Paralisi cerebrali infantili, Difficoltà di regolazione del tono e di acquisizione dello schema corporeo con l’utilizzo di tecniche distensive, Tecniche tattilo-corporee, Esperienze contrattive e decontrattive muscolari volte a una migliore percezione corporea e consapevolezza di sé.